Chi siamo

“Esistono posti che ci descrivono: visitarli, sentirne il richiamo una volta lontani, e magari ritornarvi per rinnovare emozioni altrove introvabili, svela un po’ chi siamo, ciò che amiamo e ciò di cui abbiamo bisogno per sentirci in pace con noi stessi. L’Amiata non è per me solo ‘la Montagna’, ma la Terra in cui ritrovo certezze e un senso di appartenenza a qualcosa che altrove non riesco a percepire. In fondo ognuno di noi ha il proprio limbo: io ho Arcidosso, un piccolo paese che mi ha accolta villeggiante quando avevo poco più di un mese di vita, e che mi ha rimessa al mondo ogni volta che ne ho avuto bisogno.

Sono cresciuta “cibandomi” di racconti sulla vita che un tempo scorreva lungo la Via Talassese, arteria principale del vecchio borgo: ma erano altri tempi, tempi di mestieri antichi.

Ho legato a questo luogo i miei ricordi migliori, e sento di avere qui le mie radici profonde.

E ora qui, tra pietre che sanno di antico e che spesso al tramonto s’incendiano di mille colori, sta per avverarsi il sogno di due persone a me carissime: Mario e Valeria Malinverno con il loro figlio maggiore Yuri hanno inaugurato un’attività turistica nel cuore del centro storico.”

(Giulia MalinvernoRicceri – scrittrice)

Mario(ex-titolare di farmacia) e Valeria(ex-impiegata di farmacia), 48 anni e una gran voglia di ricominciare.

“Quando insegui un sogno da tanti anni alla prima occasione che ti capita devi cercare di realizzarlo, a costo di rivoluzionare la tua vita. “Nel mezzo del cammin di nostra vita” abbiamo intrapreso una nuova avventura nella quale mettere alla prova la nostra passione per l’ospitalità e la buona cucina che sono valori di eccellenza della nostra regione ed in particolar modo del Monte Amiata. In tanti anni insieme abbiamo viaggiato per il mondo in lungo e in largo e sempre ci siamo chiesti come avremmo potuto accogliere noi la gente di tutto il mondo nella nostra bella Montagna, così ricca di storia, di cultura, di borghi caratteristici e di sapori unici. Ed ora eccoci qua, insieme al nostro figlio maggiore Yuri (titolare dell’Osteria “Bastarda Rossa”) pronti a raccogliere la sfida; rinunciando sicuramente ad una vita più facile ed economicamente più sicura, ma con uno spirito ed un entusiasmo che ci caricano di voglia di fare.

Il Monte Amiata è una terra ricca di prodotti di altissima qualità che, se prima erano il sostentamento e il “pane quotidiano”, adesso sono un tesoro riconosciuto fino oltre le frontiere italiane. Parliamo dell’olio, del vino, della birra, dei latticini, del miele e, naturalmente, del frutto che è stato la vita e il sudore dei nostri avi: la castagna. Il nome della nostra Osteria, “Bastarda Rossa”, non è altro che una pregiata qualità del prezioso frutto che ci ha ispirato con la intrigante combinazione dei suoi appellativi. Grazie a queste eccellenze, unite a carni di qualità pregiata, cercheremo di proporre, e quindi di condividere dei menù per quanto possibile a “km 0″, riscoprendo le antiche ricette “caperce” e amiatine che da sempre riescono a catturare i palati più raffinati.”